Otto aneddoti incredibili sulla vita di Mike Tyson

Otto aneddoti incredibili sulla vita di Mike Tyson

La vita di Mike Tyson è ricca di aneddoti incredibili: eccone otto da non perdere, raccontati dallo stesso ex campione del mondo. 

L’incontro con il pugilato

A quasi 13 anni Tyson finì nuovamente in riformatorio, quando venne pizzicato in possesso di merce rubata. L’ex pugile racconta che, nei fine settimana, i detenuti che si erano distinti per la buona condotta lasciavano la struttura per qualche ora.  Al loro ritorno erano conciati piuttosto male, tra nasi rotti, denti scheggiati e costole fratturate.  Iron Mike scoprì che i ragazzi partecipavano ad intense sedute di sparring con il coach Bobby Stewart, un ex pugile irlandese, campione nazionale da dilettante. A quel punto Tyson chiese la possibilità di mettersi alla prova sul ring. Ottenne l’occasione dopo aver migliorato il suo profitto scolastico, e ricorda così la sua prima volta sul quadrato, contrapposto a Stewart:

“Iniziai a mulinare le braccia, tirando una marea di pugni che lui incassò, tenendo alta la guardia. Continuai a colpirlo con tutta la forza che avevo finché, d’un tratto, lui superò la mia difesa e mi sferrò un colpo dritto allo stomaco. Vomitai pranzi e cene degli ultimi due anni”.

Ed è così che Mike iniziò ad allenarsi regolarmente, mostrando progressi notevoli, tanto da fratturare il setto nasale allo stesso Stewart durante una sessione di sparring. Dopo alcuni mesi fu lo stesso coach irlandese, consapevole del grande potenziale del suo allievo, a presentare il giovane talento a Cus D’Amato. L’italoamericano prenderà Iron Mike sotto la sua ala e lo renderà il campione che tutti ricordiamo, oltre a diventarne padre adottivo.

Iron Mike con il suo mentore Cus D’Amato (Credits: si.com).

0 thoughts on “Otto aneddoti incredibili sulla vita di Mike Tyson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*