Mauro Cerilli demolisce Vagabov (video)

Mauro Cerilli demolisce Vagabov (video)

Il video completo della vittoria di Mauro Cerilli per KO Tecnico su Abdulbasir Vagabov a ONE Championship: Unbreakable 2.

“The Hammer” ha tenuto fede al suo soprannome surclassando il fighter daghestano, che si presentava al proprio match di debutto in ONE con una striscia di 10 vittorie consecutive prima del limite.

Dopo un primo round condotto con grande sagacia tattica, in cui ha preso le misure all’avversario senza rischiare nulla, Cerilli ha premuto immediatamente sull’acceleratore ad inizio della seconda ripresa trovando in appena 36 secondi la vittoria per TKO.
Frutto di una combinazione in cui ha prima atterrato Vagabov con un poderoso leg kick per poi finirlo con quel ground & pound vero e proprio marchio di fabbrica dell’atleta di Terracina.

Cerilli migliora così il proprio record a 14 vittorie e 4 sconfitte, portando a casa la sua seconda affermazione nella promotion asiatica. Nell’intervista post match l’alfiere del Team Aurora ha chiesto un rematch per il titolo dei pesi massimi ONE con l’attuale campione Brandon Vera, che lo aveva battuto nel 2018.

Chance titolata che Cerilli si contenderà probabilmente con Arjan Bhullar, che è proprio l’ultimo fighter ad aver sconfitto il nostro connazionale. Un match molto combattuto, lontano quasi un anno e mezzo, alla fine del quale l’indiano era stato premiato dai giudici in una decisione tiratissima. Da allora però l’indiano, ex UFC, non ha più messo piede nella gabbia, motivo per cui i vertici della promotion potrebbero premiare Cerilli e concedergli immediatamente un match per la cintura della categoria.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Author

One thought on “Mauro Cerilli demolisce Vagabov (video)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*