Vettori commenta le dichiarazioni post match di Di Chirico

Vettori commenta le dichiarazioni post match di Di Chirico

Marvin Vettori ha commentato la presa di posizione di Di Chirico dopo la vittoria contro Buckley durante una diretta su Twitch. 

Marvin Vettori si è espresso riguardo le dichiarazioni rilasciate da Alessio Di Chirico immediatamente dopo il KO realizzato ai danni di Joaquin Buckley.

Riavvolgendo il nastro: in seguito al trionfo sull’avversario, Di Chirico ha rifiutato l’intervista post match, ancora in gabbia, sostenendo quanto sia ingiusto interpellare solo i fighter vincitori, ignorando chi esce sconfitto dagli incontri. Concetto ribadito da “Manzo” in conferenza stampa, abbandonata subito dopo, senza rispondere alle domande dei giornalisti.

Un comportamento che ha stupito anche Dana White, ma rivendicato in seguito con orgoglio dallo stesso Di Chirico.

Vettori, nel corso del Podcast condotto dal suo Team in diretta sul canale di Twitch TheScrambleMMA, ha rivelato il proprio punto di vista sulla questione, rispondendo ad una domanda posta da parte di uno degli utenti connessi. Ecco le sue parole.

“Capisco il messaggio che (Di Chirico, nda) ha mandato, a volte questo business è troppo crudo. Entri in gabbia, combatti, poi i meriti vanno solo al vincitore e del perdente se ne fregano tutti. Un giorno sei in vetta e quello successivo non ti considera più nessuno, solo per una sconfitta”.

Vettori prosegue: “Ho colto che il fine del suo messaggio era quello. Però il discorso che ha fatto era un pochino «così», perché si è visto più volte che gli atleti andati KO, se intervistati a caldo, non sono in sé stessi. Finisce che si emozionano o dicono minchi**e. Ad esempio penso a Cormier, che si è messo a piangere dopo aver perso contro Jon Jones. É un discorso più ampio”.

E infine conclude: “Il messaggio ci sta, è stato detto in un modo un pochino sbagliato. É una lotta contro i mulini a vento. Per battere il sistema devi giocarci dentro, puoi vincere un match e uscirtene con queste dichiarazioni, ma non serve praticamente a nulla. Semmai devi arrivare in cima e poi dire la tua, allora lì ti ascoltano”.

Per dovere di cronaca, è bene specificare che Di Chirico, raggiunto dalla nostra redazione dopo il match, aveva specificato: “Non intendevo dire che i fighter debbano essere necessariamente intervistati entrambi dentro l’ottagono, so bene che in caso di KO o di incontri particolarmente pesanti è possibile che uno degli atleti coinvolti non sia in condizione di parlare a caldo. Però nelle conferenze stampa post match sarebbe opportuno, qualora le condizioni fisiche lo consentano, far esprimere entrambi i fighter”.

Ma visto che in molti hanno invece interpretato la presa di posizione di “Manzo” come un messaggio che coinvolgesse anche gli atleti reduci da knockout o simili, questo aspetto potrebbe dimostrare che la scelta di non esprimersi in alcun modo si sia rivelata, in parte, fonte di equivoci.

Marvin Vettori tornerà in azione il prossimo 10 aprile contro l’inglese Darren Till (18-3-1), che lo precede di una posizione nei ranking UFC. Riguardo Di Chirico, invece, non ci sono ancora notizie sul suo rientro nell’ottagono.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*