UFC, Burns spiega le differenze tra lui e Usman

UFC, Burns spiega le differenze tra lui e Usman

Gilbert Burns ha spiegato quelle che sono le differenze tra lui e Kamaru Usman, suo prossimo avversario ed ex compagno di team.

Burns e Usman sono stati a lungo compagni di team e ora si ritroveranno come avversari nel main event di UFC 258 quando il brasiliano sfiderà Usman per il titolo dei pesi welter.

I due si sono allenati spesso insieme e Burns ne ha parlato in una recente intervista MMA Fighting.

“È sempre stato un buon partner, mi ha sempre aiutato nello sparring. Ogni volta che andavo alla sessione di sparring e avevo bisogno di un buon partner, Kamaru è sempre stato disponibile per me e io ero lo stesso per lui. Abbiamo un fatto paio di battaglie, tutte in Florida: Blackzilians, Combat Club, Hard Knocks, Sanford e lui è molto bravo. Gliele ho date un paio di volte e lui me le ha date un paio di volte. Abbiamo combattuto e lottato, abbiamo passato tante ore di allenamento insieme”.

Sarà dunque una situazione piuttosto particolare quella che vivremo nella prossima sfida per il titolo dei welter in quanto questi due ragazzi si conoscono molto bene essendosi allenati insieme per ben otto anni.

“So un sacco di cose su di lui e lui sa molte cose su di me. Mi sto allenando con molti compagni di squadra che lo conoscono bene. Mi hanno aiutato molto. È un po ‘strano perché Kamaru mi piace ancora molto. Ho così tanto rispetto, ma per come la vedo io, sarà un incontro molto duro. Sarà una giornata dura e non so se sia un bene o un male conoscere il mio avversario nel modo in cui lo conosco io. Conosco molte cose su di lui e faccio molta strategia al riguardo, ma anche lui lo sa, quindi è difficile dire se ne trarrò vantaggio o meno”.

Kamaru Usman da circa un anno si allena nella palestra di Trevor Wittman in Colorado, ma è stato allenato a lungo da Henri Hooft, leggenda delle MMA statunitensi che ha ovviamente anche allenato Gilbert Burns, ma che non sarà al suo angolo per la sfida con Usman.

“Voglio concentrarmi su me stesso, non voglio pensare troppo a Kamaru. Henri [Hooft] non sarà al mio angolo perchè mi ha detto: «ragazzo, mi piacete entrambi e ho aiutato entrambi ad arrivare fino a qui, quindi non ci sarò»“.

Burns avrà comunque a disposizione tutto il resto del suo team e ha poi spiegato quelle che sono le differenza tra lui e l’attuale campione Kamaru Usman:

“Kamaru guarda prima al dominio. Vuole dominarti, metterti in una brutta situazione, stancarti, logorarti e poi picchiarti. Su questo sono diverso da Kamaru. Io voglio chiudere l’incontro,, voglio picchiarti, metterti fuori combattimento, sottometterti. Se non ci riesco, se penso che rimarrai lì, allora penso al dominio. Ma prima penso alla finalizzazione. Questo è quello che sto cercando e non vedo l’ora di essere pericoloso sotto ogni aspetto in questo incontro”.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*