Il significato del tatuaggio di Marvin Vettori, spiegato da lui

Il significato del tatuaggio di Marvin Vettori, spiegato da lui

In un’intervista Vettori ha spiegato cosa racconta il suo tatuaggio che dal pettorale si sviluppa sul braccio sinistro, interrompendosi prima della mano. 

Manca sempre meno al ritorno di Marvin Vettori nell’ottagono di UFC. Il fighter italiano affronterà l’inglese Darren Till (18-3, 1 pareggio) il prossimo 10 aprile. Chi uscirà vincitore dalla sfida potrà vantare un primato morale a livello europeo nei Pesi medi mondiali. Nell’ottica di Vettori si tratta della spinta ideale per poi dare l’assalto al titolo di categoria.

Nell’avvicinamento al match stiamo proponendo diversi contenuti inediti su “The Italian Dream”, partendo dal suo lato meno conosciuto (il passato, l’amore, le prime esperienze in giro per il mondo), passando dalla visione della violenza nelle MMA, spiegata dallo stesso atleta di Mezzocorona, e proseguendo oggi con il significato dell’unico tatuaggio che mostra sul corpo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fatti Marziali (@fattimarziali)

Questi estratti sono ripresi da un’interessante intervista uscita sul numero di Sportweek, settimanale della Gazzetta dello Sport, a fine gennaio, a firma di Serena Gentile. In un passaggio del lungo servizio pubblicato, la giornalista chiede a Vettori di raccontarle il suo tatuaggio.

Vettori tatuaggio
Il tatuaggio di Vettori. Fonte: ufc.com

Ed ecco la risposta di Marvin: “Tutto è iniziato col samurai con la maschera che va in guerra e prima fa un rito che è quasi un funerale. Perché in quel momento si considera già morto, in modo da non aver nessun tipo di inibizione davanti al combattimento. Mi piace questa cosa. Quando entri in gabbia non si torna indietro. Quindi, il samurai. Poi ho fatto il dragone che rappresenta la forza. E la tigre che lo sfida. Non si sa chi vince. Anzi, vince il samurai”.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*