Il triangolo Nate Diaz, Conor McGregor e Dustin Poirier

Il triangolo Nate Diaz, Conor McGregor e Dustin Poirier

Il triangolo Nate Diaz, Conor McGregor e Dustin Poirier. Scambio di tweet infuocato tra i fighter UFC e Diaz sfida Oliveira.

Bei tempi per i fan del trash-talk. Recentemente infatti, Dana White ha annunciato che nell’estate che ci attende, vedremo di nuovo in gabbia i tre lottatori. 

Il commento di Nate Diaz non si è fatto attendere con parole molto poco lusinghiere nei confronti di entrambi:  

“Ti ho già battuto, ma ti sei comportato come una ragazzina viziata pretendendo una rivincita, ma non puoi averla ogni volta che ti viene rotto il sedere. Il ragazzo che ti ha appena picchiato è proprio come te: un piccolo bambino spaventato da chi potrebbe realmente fargli male! Perciò andate a quel paese tutti e due.” 

D’altronde venerdì 5 marzo ricorreva il quinto anniversario della vittoria di Diaz su “The Notorious” nell’evento UFC 196. 

Stupisce l’atteggiamento di McGregor, che non tarda a pubblicare la sua risposta al tweet di Diaz ma che subito dopo elimina, optando per un silenzio che non ci saremmo mai aspettati da Conor. 

Ma come in ogni soap opera che si rispetti, non può mancare il terzo incomodo: Dustin Poirier. Infatti Diaz e quest’ultimo avrebbero dovuto sfidarsi nell’evento UFC 230 (d’altronde i due, non si sono mai affrontati in gabbia) ma entrambi avrebbero giustificato la mancata realizzazione del match addossando la colpa all’altro.  

Nate Diaz non entra in gabbia dalla sconfitta per TKO al terzo round per mano di Jorge Masvidal nel match valevole per il titolo della divisione pesi Welter. Prima di allora vinse contro Anthony Pettis. Ora l’americano vuole tornare a combattere ma vuole farlo solo contro i più forti, indicando Charles Oliveira come possibile avversario.  

Al di là dei desideri di Nate Diaz, siamo certi che i più troverebbero sicuramente interessante vederlo combattere contro i suoi storici rivali, per scoprire chi tra i tre merita la corona.   

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*