Boxe, parla il team di Versaci: “Stava male e si è visto. Se lascia la boxe?…”

Boxe, parla il team di Versaci: “Stava male e si è visto. Se lascia la boxe?…”

L’entourage di Francesco Versaci risponde alle polemiche e critiche nate dopo l’incontro con Mattia Faraoni.

Giuseppe Fedele è un Maestro di boxe, presente all’angolo di Versaci in occasione della sfida con Mattia Faraoni, e proprietario della palestra in cui il campione d’Italia Cruiser si allena. Lo abbiamo contattato per conoscere la sua versione dei fatti, in quanto membro del team di Versaci, in merito al discusso match con Faraoni.

Cos’è successo dalla fine della prima ripresa in poi?

Francesco ha preso quel colpo sulla nuca quando mancavano una trentina di secondi alla fine del round. Sul momento ha gridato, ma ha continuato a combattere senza problemi. Quando è arrivato all’angolo, la prima cosa che ci ha detto è stata: “Mi sento un po’ stordito”. Ho subito notato che aveva uno sguardo strano, poco lucido.

Si è seduto sullo sgabello ed è diventato pallido, rischiando poi di svenire due volte, piegandosi sul lato destro. Il medico si è reso conto della situazione ed è arrivato senza che lo chiamassimo noi. Ha chiesto a Francesco di mettersi in piedi, e lui si è posizionato con le gambe distanti per avere un maggiore equilibrio. Il medico allora gli ha chiesto di unire i piedi, e quel punto Francesco ha iniziato ad oscillare. Così il match è stato interrotto.

Ti sei fatto un’idea del perché Versaci sul momento non abbia accusato il colpo sulla nuca sferrato da Faraoni, riuscendo a chiudere la ripresa senza apparenti problemi?

Credo sia dovuto al fatto che fosse nel match, concentrato, mentalmente e fisicamente dentro l’incontro. A caldo non ha avuto conseguenze immediate, ma la sua espressione all’angolo parlava chiaro. E forse boxando, muovendosi molto si è percepita meno un possibile inizio di alterazione dell’equilibrio. Però non saprei, bisognerebbe chiedere a un medico.

Eravamo molto contenti su come fosse iniziato il match, a mio parere la ripresa se l’era aggiudicata Francesco, senza dubbio. Quindi vederlo così e capire che molto probabilmente non avrebbe potuto continuare è stata una doccia fredda.

Molti insinuano che Versaci abbia colto l’occasione per ritirarsi dall’incontro.

Faccio fatica anche solo a rispondere a questi commenti. Dal filmato trasmesso si vede chiaramente come Francesco volesse continuare a tutti i costi. Abbiamo dovuto quasi litigarci per convincerlo della decisione del medico. E ripeto, l’incontro lo ha sospeso il dottore a bordo ring, dopo aver fatto le sue valutazioni, non noi.

Ti dico di più: quando ha combattuto contro Francesco Cataldo, Versaci aveva avuto un’ernia inguinale otto giorni prima dell’incontro. Ha finito la preparazione ed è salito ugualmente sul ring, ma alla quarta ripresa l’ernia gli è fuoriuscita, e ha combattuto così per i successivi sei round. Il medico a fine match gli ha detto chiaramente: “Tu sei pazzo. Se quest’ernia si fosse strozzata, rischiavi di non arrivare neanche in ospedale”. Questo è Francesco.

In pronto soccorso ci siete finiti dopo il match con Faraoni. Qual è stata la diagnosi?

Fortunatamente non sono stati riscontrati danni cerebrali, ma una contusione nella zona cervico-occipitale.

Prosegue nella pagina successiva. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*