Federico Pasquali dopo Venator FC 6: “La cintura è un obbiettivo”

Federico Pasquali dopo Venator FC 6: “La cintura è un obbiettivo”

Intervista a Federico Pasquali dopo la vittoria su Luca Marzioni a Venator FC 6, con questo successo Pasquali ha mantenuto la sua imbattibilità portando il suo record a sei vittorie e nessuna sconfitta. Ben tre di queste vittorie sono avvenute nel circuito Venator FC. Queste le sue parole dopo il successo di Pescara:

Sei tornato a combattere a circa un anno di distanza dall’ultima volta, quali sono state le tue sensazioni dentro l’ottagono e come è stato preparsi ad un incontro in un periodo pieno di difficoltà come quello che stiamo vivendo?

Il camp nonostante il periodo è stato più o meno nella norma. In palestra ci sono sia diversi agonisti di grappling FIGMMA che atleti pro di MMA quindi ho avuto possibilità di allenarmi con diversi ragazzi, perlomeno nelle ultime settimane, quindi direi che la difficoltà è stata più nel periodo pre-camp in cui mi sono allenato principalmente in solitaria. Anche se devo dire che allenarmi da solo, magari all’aperto può essere molto divertente e proficuo sotto diversi aspetti.
Durante il match, nonostante l’anno di inattività mi sono sentito piuttosto a mio agio e calmo. Ero conscio di essermi preparato al meglio perciò si trattava solo di rimanere concentrato e mettere in pratica quello che so fare.

Terzo successo in Venator FC dopo i due negli eventi Venator Inside, ti senti pronto per combattere per la cintura della promotion o punti a qualcosa di diverso? Hai in mente qualche avversario in particolare?

Sicuramente la cintura del Venator è un mio obbiettivo, quali siano gli step necessari per raggiungerlo me lo dovranno dire i vertici della promotion. Si è ipotizzata una title eliminator tra me e Damiano Fogliata (anch’egli vittorioso a Venator FC 6) ma non c’è nulla di ufficiale e al momento rimango in attesa di una proposta da parte della promotion.

Dopo l’incontro con Stephens (al Milano In The Cage 6) avevi dichiarato che quella sfida ti era servita per metterti alla prova soprattutto nello striking, a che punto pensi sia arrivata la tua evoluzione come fighter? Ti senti completo in ogni ambito o ci sono degli aspetti in cui vuoi o devi ancora crescere?

Sì, il match con Stephens mi è servito molto perché è stato il più lungo che ho fatto e forse l’unico che si è svolto completamente in piedi. Prima di quello i miei incontri erano stati più brevi e principalmente improntati sulla lotta perciò ho pututo testare altre mie abilità direttamente sul campo in quell’occasione e mi ha fatto molto bene. Tutto sommato mi sento piuttosto completo come fighter ma so perfettamente di dover migliorare in diversi aspetti del gioco, in alcuni più che in altri. Ma quella dell’apprendimento e del miglioramento è la parte che preferisco quindi bene così dai.

Il tuo maestro Bernardo Serrini ha annunciato la quarta edizione del Matside in The Cage all’inizio di giugno, ti vedremo nuovamente all’opera in quella occasione?

Sì, il 5 giugno è in programma il Matside In The Cage 4 in collaborazione con The Golden Cage al palazzetto Bellaria di Pontedera. Stiamo valutando il dafarsi per quello che riguarda un mio possibile match in quell’occasione ma al momento penso solo a recuperare dai microinfortuni che ho accumulato nell’ultimo camp. Sicuramente c’è questa possibilità e nelle prossime settimane io e Bernardo ne riparleremo. Io gli ho buttato lì anche l’ipotesi di un superfight di grappling ma non vi dico la faccia che ha fatto (ride).

Nelle prossime settimane conosceremo quindi quelli che saranno i piani per il futuro di Federico Pasquali dopo il successo ottenuto a Venator FC 6 e quelli che saranno i prossimi impegni di questo ragazzo molto talentuoso.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Immagini via Venator FC.

Author

One thought on “Federico Pasquali dopo Venator FC 6: “La cintura è un obbiettivo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*