Aljamain Sterling si scaglia contro Petr Yan: “Dovrebbe essere sospeso”

Aljamain Sterling si scaglia contro Petr Yan: “Dovrebbe essere sospeso”

Aljamain Sterling si scaglia contro Petr Yan, pretendendo la sospensione dell’ex campione russo dopo la ginocchiata illegale durante UFC 259.

Aljamain Sterling (20-3-0) era diventato campione dei pesi gallo dopo che in occasione di UFC 259, il fighter russo Petr Yan (15-2-0) gli aveva colpito il volto con una ginocchiata illegale mentre “Funk Master” era a terra.

Tale evento ha scaturito varie polemiche circa la difficoltà di comunicazione da parte dell’angolo di “No Mercy” riguardo alla possibilità di poter sferrare o meno quel tipo di colpo.

La discussione si è protratta fra i protagonisti per vari giorni dopo l’evento, con Sterling e Yan che si sono scontrati a distanza tramite i social.

Durante UFC 259 fino al quarto round Petr Yan aveva dominato in maniera netta, dimostrando una ottima difesa per quanto concerne i takedown e uno striking preciso che, con lo scorrere dei minuti, lasciava presagire una vittoria. La ginocchiata illegale è arrivata al minuto 4:29 della quarta ripresa e, Aljamain Sterling, non è sembrato in grado di proseguire. Il medico ha valutato e confermato la conclusione dello scontro titolato, sancendo la fine. Sterling si è portato a casa la cintura dei pesi gallo fra lo stupore dei fan di tutto il mondo.

Prima di UFC 260 l’atleta di origini jamaicane si è presentato ai microfoni dei media per dire la sua versione dei fatti, anche per quanto riguarda il rematch.

“É affascinante perchè in qualsiasi altro sport, quando fai qualcosa di illegale intenzionalmente, vieni sospeso, multato, sei fuori dai giochi” ha detto Aljamain Sterling dopo che quest’ultimo aveva scherzosamente optato di difendere il titolo con l’ex fighter Henry Cejudo.

“Questo ragazzo viene premiato con un rematch, che capisco possa essere un incontro enorme, con tantissimi occhi puntati addosso, ma sarebbe come dire che è giusto non seguire le regole, tanto non succede niente.”

Come riportato da MMA Fighting, Aljamain Sterling sostiene che la ginocchiata sia stata colpa della frustrazione di Petr Yan, dato che fino a quel momento non era riuscito a finalizzarlo.

Il mondo delle MMA attende con impazienza un secondo confronto fra i due fighter per porre fine alle polemiche e coronare il migliore atleta della divisione pesi gallo.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Immagine di copertina: www.jioforme.com 

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*