Jorge Masvidal presenta la Gamebred Fighting Championship

Jorge Masvidal presenta la Gamebred Fighting Championship

Jorge Masvidal lancia la sua Gamebred Fighting Championship, promotion che organizzerà eventi di arti marziali miste a mani nude.

Il fighter di origine cubana nei giorni scorsi aveva annunciato il suo desiderio di tornare alle origini e scovare nuovi talenti proprio come Kimbo Slice aveva fatto con lui nei cosiddetti combattimenti da strada. Gamebred Fighting Championship si differenzierà dalle altre promotion di boxe a mani nude proprio perchè adotterà il regolamento delle arti marziali miste con la sola differenza dell’assenza dei guantini da quattro once.

Il primo evento della nuova creatura di Jorge Masvidal si svolgerà a Miami il prossimo 25 giugno, proprio come lo stesso fighter ha annunciato attraverso i propri canali social.

 

“Enormi notizie per i veri fan dei combattimenti come me e l’unico @anuel [suo socio in questa promotion] abbiamo collaborato per offrirti i combattimenti più feroci che potremmo pensare di Bare Knuckle MMA. Esatto, niente guanti stesse regole e il primo incontro sarà a Miami il 25 giugno”.

Nel frattempo Jorge Masvidal sarà lo sfidante al titolo dei pesi welter di Kamaru Usman nel main event di UFC 261 in quella che sarà una rivincita tra i due. Masvidal nei giorni scorsi ha punzecchiato il campione facendo riferimento al non spettacolare primo confronto tra i due. Vedremo se il fighter di origine cubana siederà a bordo gabbia della sua nuova Gamebred Fighting Championship con in vita la cintura di campione del mondo dei pesi welter UFC o se sarà costretto ancora una volta ad arrendersi al “Nigerian Nightmare”.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sul mondo delle MMA internazionali, italiane e non solo.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*