Devin Haney vs Jorge Linares per il Titolo mondiale WBC

Devin Haney vs Jorge Linares per il Titolo mondiale WBC

Devin Haney vs Jorge Linares per il titolo mondiale WBC sarà il match clou dell’evento che si svolgerà nella notte di sabato 29 maggio a Las Vegas.

Anche se sono divise da qualche chilogrammo di differenza, la categoria pesi leggeri nelle MMA come nella boxe presenta sempre dei match sensazionali.

Se nelle arti marziali miste troviamo protagonisti come Conor Mcgregor, Dustin Poirier, Charles Oliveira, Justin Gaethje & co. Tra le corde della noble art, possiamo assistere a interessantissimi match-up che non sono assolutamente da meno. Uno di questi è senza dubbio l’incontro che vedrà l’imbattuto Devin “The Dream” Haney difendere il titolo WBC della categoria contro il venezuelano Jorge “El Niño de Oro” Linares la notte tra sabato 29 maggio e domenica 30 (orario Italiano).

haney vs linares

Ma chi sono questi due pugili e come mai questo incontro è talmente discusso da essere definito imperdibile?

Devin Haney, classe 1998 con 25 vittorie all’attivo, 15 delle quali per KO, comincia la sua carriera da professionista a soli 16 anni dopo aver la scena amatoriale americana. Per la sua giovane età decide di combattere in Messico, visto che negli USA non è permesso il passaggio al professionismo prima dei 18 anni. E’ iniziato alla boxe da suo padre, William Haney, manager di boxe con il quale si trasferisce a Las Vegas dove viene adocchiato e accolto dal celebre Floyd Mayweather Senior.

Dopo aver conquistato titoli minori nella categoria, nel 2019 diventa campione WBC dei pesi leggeri, sconfiggendo l’allora imbattuto Alfredo Santiago. Difende il titolo a luglio del 2020 contro Yuriorkis Gamboa, già campione WBA dei super piuma. Di recente la sua popolarità è aumentata ulteriormente dopo la pubblicazione del video del match dilettantistico tra lui e Ryan “The Flash” Garcia, altro pugile molto giovane e imbattuto da professionista.

Nell’angolo opposto, Jorge Linares, classe 1985, numero 4 nei ranking WBC dei pesi leggeri, con oltre 52 match all’attivo di cui 47 vinti (29 per KO), professionista dal 2002 e campione in tre categorie di peso. Il ragazzo d’oro venezuelano ha combattuto in tutto il mondo e ha collezionato successi anche di recente con nomi importanti della categoria come: Luke Campbell e Anthony Crolla e viene da due vittorie consecutive. Da questa descrizione possiamo capire che il conflitto d’interessi non rimane solo all’interno del ring.

Infatti, qualora Haney vincesse, aggiungerebbe una scalpo importante alla sua collezione battendo un valido contendente e un ex campione. Allo stesso modo, se Linares riuscisse a sconfiggere il giovane pugile americano, non vincerebbe solo la cintura, ma sarebbe riconosciuto come l’unico ad aver battuto una promessa con così tanto potenziale come Haney. Detto questo, analizziamo nel dettaglio le caratteristiche tecniche dei due pugili:

Devin Haney riprende molto le caratteristiche tecniche del suo mentore Floyd Mayweather, posizionamento molto laterale, uso della shoulder roll, ottimo movimento di game e busto, al quale aggiunge una potenza non indifferente. E’ molto abile a muoversi dentro e fuori dalla guardia dell’avversario, che in diverse occasioni si trova costretto a legare per infilare qualche colpo.

Nonostante si possa definire un pugile completo, i tratti sono quelli di un counter-puncher stilista, che predilige la lunga distanza, con un sinistro velocissimo e una buona capacità di combinare i colpi anche alla media distanza. Dall’altro lato del ring si presenta un pugile totalmente diverso.

Linares è un pugile molto più ortodosso, con una guardia alta e frontale. Preferisce combattere alla media distanza, il che lo porta spesso ad adottare tecniche tipiche di un in-fighter e alterna potenti uno-due a combo molto più consistenti e veloci che di solito terminano con un gancio. Nonostante sia anche un pugile molto aggressivo e potente, in diverse occasioni ha sofferto contro atleti mobili e con un alto volume di colpi come Vasyl Lomachenko e l’abbiamo visto più volte trascurare la sua difesa quando è sotto pressione.

Nonostante ciò, è un pugile con un esperienza veramente vasta e maggiore rispetto quella del suo prossimo avversario e si può ritenere senza dubbio uno dei più coriacei della categoria. Detto questo, ritengo che la difesa e i movimenti di Haney, oltre che una maggiore varietà di colpi possano risultare difficili da leggere per l’ex campione venezualeno, che sicuramente sarà capace di tenere i colpi del 22enne ma farà molta fatica a trovare il tempo adatto per colpirlo.

Alla luce di ciò, e considerata la natura dura di Linares, ritengo che Haney possa riuscire a strappare una vittoria per decisione al termine delle 12 riprese.

Vi ricordiamo, in conclusione che l’intero evento sarà visibile in diretta grazie a DAZN la notte tra il 29 e il 30 maggio dalle 2.00 di notte in poi con il commento dei grandi Giacomo Brunelli e Alessandro Duran. E voi? Cosa ne pensate di questo match? Fateci sapere le vostre opinioni e seguiteci sui nostri social!

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*