Poirier vs McGregor 3: conferenza stampa di fuoco

Poirier vs McGregor 3: conferenza stampa di fuoco

La conferenza stampa antecedente UFC 264: Poirier vs McGregor 3 ha visto il ritorno dell’irlandese nella sua vecchia versione dalla lingua più tagliente, ma Poirier non si è lasciato particolarmente infastidire dalle parole del suo avversario e ha rilanciato forte del suo successo precedente.

Per Conor McGregor l’incontro con Dustin Poirier di UFC 264 sarà un crocevia importantissimo per il proseguo della sua carriera e se nell’avvicinamento alla sfida dello scorso gennaio “The Notorious” si era sempre presentato con atteggiamenti umili e rispettosi, mentre per la chiusura di questa trilogia l’irlandese si è presentato con l’atteggiamento che lo ha reso celebre nel corso della sua carriera.

“Sabato sera camminerai come un cane in quell’ottagono! Sei solo una piccola pu**ana. Tua moglie è tuo marito. Sei solo una piccola pu**ana, un piccolo stupido montanaro. La moglie di Jolie!”

Questo cambio di attitudine non è passato inosservato sia a Dustin Poirier che ai giornalisti presenti alla conferenza stampa. Queste le dichiarazioni di Poirier:

“Eri molto meglio di così. Il discorso spazzatura era molto meglio di questo. Fottutamente debole”. L’americano rispondendo ad un giornalista ha gettato altra benzina sul fuoco: “Perché è stato messo KO”.

McGregor ha cercato di evitare di tornare a parlare dell’incontro di UFC 257 per incentrare l’attenzione sull’incontro di UFC 264

“Verrà ricordato per questo. È stata una vittoria fortuita e sabato sera correggerò il tutto”.

Tra gli argomenti toccati da Poirier durante la conferenza stampa di UFC 264: Poirier vs McGregor 3 c’è stata anche l’accusa dell’americano nei confronti dell’irlandese di aver contattato combattenti e pugili che in passato hanno avuto a che fare con lui per carpirne punti deboli. McGregor ha replicato così a questa accusa:

“Ho scatenato Paulie Malignaggi nello sparring in vista della lotta contro Floyd Mayweather, uno dei migliori pugili su questo fottuto pianeta, stupido piatto da lancio. Non abbiamo mai telefonato a nessuno per chiedere informazioni su di te, stupido”. Poirier ha preso la palla al balzo replicando: “Entrambi abbiamo fatto lo stesso con te”.

Infine “The Diamond” ha voluto chiudere riportando l’attenzione sul match che chiuderà la trilogia tra i due:

“È una lotta. Sta a te prepararti. Io lo batto. Quale sarà la sua scusa sabato è quello che voglio sapere”.

Seguite Fatti Marziali su FacebookTwitter e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle MMA made in Italy e non solo.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*